Ricerca

Temi


Il tuo browser potrebbe avere problemi nell'utilizzare Java o Flash. Prova a ricaricare la pagina, se no peccato, sarebbe molto più carino se funzionasse... E se no, usa Firefox che funziona sempre

Agenda
Edito    notizie    Formazione adulti    Giovani    Bambini
Liturgie cittadine    Liturgie in parrocchia    Liturgie diocesane    Musica in Cattedrale    Incontri per i genitori
Catechisti    Attività caritative    Rosario    Monastero    S. Spirito
Gruppo Cresima    Cultura    Scoutismo    Audio    Video
Foto    Azione Cattolica Adulti    Conferenza S. Vincenzo    Gruppo missionario    Animatori
Incontri per fidanzati    Gruppo Chitarre    

News

Attività

  • È risorto… ed è apparso (1Cor 15,5)

    il 2 agosto 2020

    Guardiamo timidamente al futuro, riprendendo gradualmente le attività delle nostre comunità e gli itinerari di annuncio e di catechesi. La pandemia ci ha fatto sperimentare le nostre fragilità (...)

    Segue...

  • SCARICA il foglietto della domenica

    il 1 agosto 2020

    Segue...

  • FONDO SCROSOPPI

    il 26 luglio 2020

    Sono pesanti le conseguenze a livello economico e finanziario che l’attuale emergenza sanitaria legata alla pandemia Covid-19 sta avendo sulla vita di molte famiglie e persone anche nel nostro (...)

    Segue...

L’ultimo foglio INSIEME

L'immagine del giorno

L'audio del giorno

Iscrizione alla newsletter

Ultimi articoli

  • Voi stessi date…

    Rubrica La Parola della settimana il 2 agosto 2020

    Il vangelo di oggi, come spesso accade quando ci confrontiamo con la parola di Gesù, ci chiede di fare qualcosa che va controcorrente, che sfida il nostro desiderio di stare comodi e senza problemi. Gesù si trova in (...)

    Segue...

  • È risorto… ed è apparso (1Cor 15,5)

    Rubrica Catechesi e formazione il 2 agosto 2020

    Guardiamo timidamente al futuro, riprendendo gradualmente le attività delle nostre comunità e gli itinerari di annuncio e di catechesi. La pandemia ci ha fatto sperimentare le nostre fragilità umane e, oltre a segnare (...)

    Segue...

  • Agenda della settimana (02/08/20)

    Rubrica News il 2 agosto 2020

    PERDON D’ASSISI Oggi, domenica 2 agosto - presso la chiesa dei Cappuccini ore 17.30 Liturgia penitenziale ore 18.30 S. Messa. Oggi la S. Messa delle 19.00 in Cattedrale è sospesa per partecipare al Perdon d’Assisi (...)

    Segue...

  • Perdita di biodiversità

    Rubrica Papa Francesco il 2 agosto 2020

    Anche le risorse della terra vengono depredate a causa di modi di intendere l’economia e l’attività commerciale e produttiva troppo legati al risultato immediato. La perdita di foreste e boschi implica allo stesso (...)

    Segue...

  • La buona notizia

    Rubrica La buona notizia il 2 agosto 2020

    2 agosto 2020 Nonostante le difficoltà legate al Covid-19, anche questa estate vengono proposte delle attività residenziali per bambini e ragazzi. Insieme all’Unità Pastorale Don Bosco si stanno ideando delle settimane (...)

    Segue...

  • SCARICA il foglietto della domenica

    Rubrica Liturgia il 1 agosto 2020

    Segue...

  • FONDO SCROSOPPI

    Rubrica Dalla diocesi il 26 luglio 2020

    Sono pesanti le conseguenze a livello economico e finanziario che l’attuale emergenza sanitaria legata alla pandemia Covid-19 sta avendo sulla vita di molte famiglie e persone anche nel nostro territorio. La Chiesa (...)

    Segue...

La Parola della settimana

Voi stessi date…

Il vangelo di oggi, come spesso accade quando ci confrontiamo con la parola di Gesù, ci chiede di fare qualcosa che va controcorrente, che sfida il nostro desiderio di stare comodi e senza problemi. Gesù si trova in un posto isolato insieme ad una folla affamata della sua parola e della misericordia. Gesù sente compassione della folla, e si prende cura di loro offrendo ciò che serve per vivere e per liberare dal male. Ad un certo punto i discepoli segnalano a Gesù che sarebbe bene congedare la folla perché possano andare a cercare qualcosa da mangiare. I discepoli cercano di dire: “non è un compito nostro dare da mangiare alla folla… non è una nostra responsabilità… dovrebbe esserci qualcun altro che se ne prende cura…”. Gesù invece ribadisce: “Non occorre che vadano; voi stessi date loro da mangiare”. I discepoli constatano che da soli non ce la fanno perché hanno solo 5 pani e 2 pesci, ma questo poco viene messo a disposizione di Gesù. Il poco donato con generosità e messo nelle mani di Gesù non solo riesce a sfamare la folla, ma anche riesce a rispondere in modo più che abbondante: tutti mangiano a sazietà e avanzano 12 ceste piene. Che cosa è avvenuto il vangelo non lo racconta nei dettagli, ma forse non è così importante.

Anche noi davanti ai bisogni del mondo, dello stato, della città siamo tentati di dire: “non è nostra responsabilità… dovrebbe pensarci il Comune, lo Stato… sarebbe meglio che si occupino gli specialisti… ma questo è compito della Caritas…”. Dobbiamo essere molto felici se ci sono delle realtà e delle istituzioni che assumono le attenzioni evangeliche ai problemi dell’umanità bisognosa di compassione, ma allo stesso tempo dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e fare quanto possibile. Anche a noi Gesù dice: “voi stessi date loro da mangiare”. Potremmo dire: “i migranti sono un problema dello Stato… i Centri estivi devono farli i Comuni… degli anziani dovrebbero occuparsi gli assistenti sociali… i poveri devono andare alla Caritas…”. Il vangelo ci chiede di fare la nostra parte, di mettere il nostro poco nelle sue mani. In questo mese di Estate Tutti Insieme abbiamo visto che il poco messo nelle mani di Gesù serve a sfamare la fame di vita e tutti ne hanno in abbondanza. Che questa dinamica coinvolga tutta la nostra comunità!


O Dio, che nella compassione del tuo Figlio verso i poveri e i sofferenti manifesti la tua bontà paterna, fa’ che il pane moltiplicato dalla tua provvidenza sia spezzato nella carità, e la comunione ai tuoi santi misteri ci apra al dialogo e al servizio verso tutti gli uomini. Amen.


Dal Vangelo di Matteo

"E, dopo aver ordinato alla folla di sedersi sull’erba, prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò la benedizione, spezzò i pani e li diede ai discepoli, e i discepoli alla folla."