Ricerca

Temi


Il tuo browser potrebbe avere problemi nell'utilizzare Java o Flash. Prova a ricaricare la pagina, se no peccato, sarebbe molto più carino se funzionasse... E se no, usa Firefox che funziona sempre

Agenda
Edito    notizie    Formazione adulti    Giovani    Bambini
Liturgie cittadine    Liturgie in parrocchia    Liturgie diocesane    Musica in Cattedrale    Incontri per i genitori
Catechisti    Attività caritative    Rosario    Monastero    S. Spirito
Gruppo Cresima    Cultura    Scoutismo    Audio    Video
Foto    Azione Cattolica Adulti    Conferenza S. Vincenzo    Gruppo missionario    Animatori
Incontri per fidanzati    Gruppo Chitarre    

News

Attività

L’ultimo foglio INSIEME

L'immagine del giorno

L'audio del giorno

Iscrizione alla newsletter

Ultimi articoli

  • Momento di verità

    Rubrica La Parola della settimana il 9 gennaio 2021

    La festa del Battesimo di Gesù conclude il ciclo delle solennità che aiutano a contemplare il mistero dell’incarnazione. Comprendiamo che l’incarnazione non riguarda solamente la nascita di Gesù: Dio che si fa uomo non (...)

    Segue...

  • «DOV’È ABELE, TUO FRATELLO?».

    Rubrica Papa Francesco il 9 gennaio 2021

    Trascurare l’impegno di coltivare e mantenere una relazione corretta con il prossimo, verso il quale ho il dovere della cura e della custodia, distrugge la mia relazione interiore con me stesso, con gli altri, con (...)

    Segue...

  • Agenda della settimana (10/1/21)

    Rubrica News il 9 gennaio 2021

    Oggi, 10 gennaio, domenica del Battesimo di Gesù, alle 19.00 in Cattedrale viene celebrata l’iniziazione cristiana di un adulto. Oggi, domenica 10, e il 17 gennaio raccogliamo prodotti per la pulizia del corpo (...)

    Segue...

  • DATI STATISTICI 2020 – UNITÀ PASTORALE

    Rubrica News il 9 gennaio 2021

    SACRAMENTI E FUNERALICATTEDRALES. IGNAZIOS. ROCCOS. ANNA Battesimi 4F+4M=8 di cui 1 adulto 3M+4F=7 4M+2F=6 7F+3M=10 Prime Comunioni 7F+6M=13 - 9M+11F=20 12F+7M=19 Cresime 1M adulto - - 12 Matrimoni 1 1 (...)

    Segue...

  • FONDO SCROSOPPI

    Rubrica Dalla diocesi il 9 gennaio 2021

    Sono pesanti le conseguenze a livello economico e finanziario che l’attuale emergenza sanitaria legata alla pandemia Covid-19 sta avendo sulla vita di molte famiglie e persone anche nel nostro territorio. La Chiesa (...)

    Segue...

  • SCARICA il foglietto della domenica

    Rubrica Liturgia il 9 gennaio 2021

    Segue...

  • La cultura della cura come percorso di pace

    Rubrica La Parola della settimana il 1 gennaio 2021

    Giunti al termine del 2020 e iniziando il 2021 c’è da domandarsi che cosa quest’anno ha lasciato nelle nostre vite e che cosa ci ha permesso di imparare. Sicuramente abbiamo imparato che siamo tutti nella stessa barca, (...)

    Segue...

La Parola della settimana

Momento di verità

La festa del Battesimo di Gesù conclude il ciclo delle solennità che aiutano a contemplare il mistero dell’incarnazione. Comprendiamo che l’incarnazione non riguarda solamente la nascita di Gesù: Dio che si fa uomo non si esaurisce al momento in cui viene al mondo, ma in ogni attimo della vita di Gesù ciò che ha fatto ed è stato parla dell’incontro tra Dio e l’umanità.

L’identità di Gesù, vero Dio e vero uomo, lo ha accompagnato per tutta l’esistenza, ma è anche vero che in alcuni momenti la sua verità è stata più facile da intuire. Accade anche a noi: in alcuni passaggi dell’esistenza emerge con più evidenza la nostra identità… quando facciamo delle scelte importanti, quando possiamo dichiarare le idee che guidano la nostra esistenza, quando qualcuno ci conferma le intuizioni su noi e sul mondo…

Il battesimo di Gesù ad opera di Giovanni è uno di quei momenti in cui è emersa più chiara la sua identità, come anche al momento della trasfigurazione e alla sua morte in croce quando il centurione proclama: “Davvero costui era il figlio di Dio”.

Proprio nel momento in cui Gesù condivide la fragilità dell’umanità che si riconosce peccatrice e chiede il gesto del battesimo di conversione da parte di Giovanni, si dice che il cielo si squarcia e lo Spirito Santo si rende visibile. È come se il cielo diventasse sottile e alcune intuizioni elevate fossero più disponibili. Ma non solo: c’è una voce dal cielo che dice l’identità più vera e più profonda di Gesù: “Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento”. Questa è la verità di Gesù: è Figlio di Dio amato.

Ciò che accade nel battesimo di Gesù, accade anche nel nostro battesimo: la nostra identità diventa evidente… siamo figli di Dio, amati e fonte di gioia da parte di Dio. Per la maggior parte dei fedeli delle nostre comunità il battesimo è stato vissuto da piccoli, grazie alla fede dei genitori che hanno voluto condividere con noi il tesoro della fede. Abbiamo perciò bisogno di riacquisire da grandi il senso della nostra identità di figli amati, come lo siamo grazie al battesimo.

L’iniziazione cristiana di Anel Pietro che vedrà il momento più importante nel battesimo, cresima e partecipazione all’eucarestia celebrati domenica 10 gennaio alle 19.00 in cattedrale, può essere un momento importante per tutta la comunità per ricordarci la nostra identità di figli amati.


Dio onnipotente ed eterno, che dopo il battesimo nel fiume Giordano proclamasti il Cristo tuo amato Figlio mentre discendeva su di lui lo Spirito Santo, concedi ai tuoi figli di adozione, rinati dall’acqua e dallo Spirito, di vivere sempre nel tuo amore. Amen.


Dal Vangelo di Marco 1,7-11

«E, subito, uscendo dall’acqua, vide squarciarsi i cieli e lo Spirito discendere verso di lui come una colomba. E venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».