Ricerca

Temi


Il tuo browser potrebbe avere problemi nell'utilizzare Java o Flash. Prova a ricaricare la pagina, se no peccato, sarebbe molto più carino se funzionasse... E se no, usa Firefox che funziona sempre

Agenda
Edito    notizie    Formazione adulti    Giovani    Bambini
Liturgie cittadine    Liturgie in parrocchia    Liturgie diocesane    Musica in Cattedrale    Incontri per i genitori
Catechisti    Attività caritative    Rosario    Monastero    S. Spirito
Gruppo Cresima    Cultura    Scoutismo    Audio    Video
Foto    Azione Cattolica Adulti    Conferenza S. Vincenzo    Gruppo missionario    Animatori
Incontri per fidanzati    Gruppo Chitarre    

News

Attività

  • SANTE MESSE E CONFESSIONI PERIODO NATALIZIO

    il 28 dicembre 2019

    Sante Messe e confessioni nel periodo natalizio

    Segue...

  • Confessioni

    il 15 dicembre 2019

    RICONCILIAZIONE COMUNITARIA Martedì 17/12 alle 20.30 in Cattedrale per adolescenti e giovani. Lunedì 23/12 alle 20.30 ai Cappuccini per adulti. CONFESSIONI INDIVIDUALI Sabato 21: 16.00-18.00 S. (...)

    Segue...

  • DEDICAZIONE DELLA CATTEDRALE

    il 24 novembre 2019

    Giovedì 28/11 la S. Messa delle 18.30 verrà illuminata solo dalla luce delle candele e sarà presieduta dall’arcivescovo, a seguire la sonata composta appositamente per la serata dal m.o Marco (...)

    Segue...

L’ultimo foglio INSIEME

L'immagine del giorno

L'audio del giorno

Iscrizione alla newsletter

Ultimi articoli

  • Parola che trasforma

    Rubrica La Parola della settimana il 26 gennaio 2020

    La chiamata dei primi discepoli raccontata dal vangelo di questa domenica fa vedere in modo molto plastico come la Parola di Gesù trasforma la vita delle persone di coloro che ascoltano. Vedendo l’effetto su Pietro e (...)

    Segue...

  • Il discernimento è una grazia

    Rubrica Gaudete et exultate il 26 gennaio 2020

    Anche se include la ragione e la prudenza, le supera, perché si tratta di intravedere il mistero del progetto unico e irripetibile che Dio ha per ciascuno e che si realizza in mezzo ai più svariati contesti e limiti. (...)

    Segue...

  • La buona notizia (26/01/20)

    Rubrica La buona notizia il 26 gennaio 2020

    Il mese scorso il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito l’onorificenza di ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana ad una mamma di 57 anni di Milano. Nel 2011 ha perso il figlio (...)

    Segue...

  • Agenda della settimana (26/01/20)

    Rubrica News il 25 gennaio 2020

    DOMENICA 26/01 Itinerario storico-artistico in occasione della giornata della memoria: dalle 16.00 Parole e musica prima in sinagoga e poi nella chiesa di S. Giovanni. Alle 15.00 in Pastor si incontreranno le (...)

    Segue...

  • Sulla frontiera

    Rubrica La Parola della settimana il 18 gennaio 2020

    Giovanni Battista ha una funzione veramente importante nella dinamica dei Vangeli, e che emerge anche nel brano proposto in questa domenica. Giovanni Battista, nonostante la predicazione dura e lo stile di vita (...)

    Segue...

  • Alla luce del Signore

    Rubrica Gaudete et exultate il 18 gennaio 2020

    Il discernimento è necessario non solo in momenti straordinari, o quando bisogna risolvere problemi gravi, oppure quando si deve prendere una decisione cruciale. Ci serve sempre: per essere capaci di riconoscere i (...)

    Segue...

  • Settimana di preghiera per l’Unità dei cristiani

    Rubrica Le "Giornate" della Chiesa il 18 gennaio 2020

    Martedì 21/01 alle 20.30, presso la Sala Incontro della parrocchia di S. Rocco a Gorizia, si terrà la conferenza sul tema “Senso di colpa e perdono”. Relatori il dott. Marco Casci, pastore della Chiesa metodista di (...)

    Segue...

La Parola della settimana

Parola che trasforma

La chiamata dei primi discepoli raccontata dal vangelo di questa domenica fa vedere in modo molto plastico come la Parola di Gesù trasforma la vita delle persone di coloro che ascoltano. Vedendo l’effetto su Pietro e Andrea, su Giacomo e Giovanni, si osserva come la Parola di Gesù ribalta le priorità, offre salvezza, coinvolge nella missione. La Parola di Gesù ribalta le priorità: quelli che per i pescatori del lago di Galilea erano gli indispensabili strumenti di lavoro come la rete e le barche vengono abbandonati, le relazioni vitali con la famiglia lasciano spazio a nuove fraternità. La Parola di Gesù offre salvezza: i pesci se tirati fuori dall’acqua muoiono, le persone che nell’acqua muoiono, tirate fuori vivono… questa è la salvezza offerta da colui che chiama a diventare pescatori di uomini. La Parola di Gesù coinvolge nella missione: ciò che Gesù fa ai primi discepoli, cioè aiutarli ad alzare lo sguardo per vedere la luce che splende nelle tenebre, così i discepoli sono chiamati a fare nei confronti degli altri.

La Parola di Gesù che trasforma la vita è a noi accessibile con la stessa efficacia sperimentata dai primi discepoli in tanti modi: a volte nella contemplazione della creazione, nell’interiorità della coscienza, nella saggezza della ricerca umana e delle religioni, nell’espressioni dell’arte, nella testimonianza di altri credenti… ma è soprattutto e in modo certo nella Scrittura che è a noi accessibile la Parola che è Gesù.

Questa domenica è stata voluta da papa Francesco come “Domenica della Parola”, un’occasione per riscoprire la ricchezza della Scrittura che ci permette di entrare in contatto con la Parola di Gesù che trasforma le vite.

Questo è l’augurio che il papa scriveva nel motu proprio che ha istituito questa domenica speciale: “La domenica dedicata alla Parola possa far crescere nel popolo di Dio la religiosa e assidua familiarità con le Sacre Scritture, così come l’autore sacro insegnava già nei tempi antichi: «Questa parola è molto vicina a te, è nella tua bocca e nel tuo cuore, perché tu la metta in pratica» (Dt 30,14)”.

Nella nostra diocesi poi è anche il giorno in cui siamo chiamati ad apprezzare e valorizzare il settimanale diocesano Voce Isontina che aiuta a conoscere come la Parola di Gesù si rende presente nelle comunità della nostra chiesa isontina.


O Dio, che hai fondato la tua Chiesa sulla fede degli apostoli, fa’ che le nostre comunità, illuminate dalla tua parola e unite nel vincolo del tuo amore, diventino segno di salvezza e di speranza per tutti coloro che dalle tenebre anelano alla luce.


Dal Vangelo di Matteo 4, 12 - 23

«Mentre camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono.»