Ricerca

Temi


Il tuo browser potrebbe avere problemi nell'utilizzare Java o Flash. Prova a ricaricare la pagina, se no peccato, sarebbe molto più carino se funzionasse... E se no, usa Firefox che funziona sempre

Agenda
Edito    notizie    Formazione adulti    Giovani    Bambini
Liturgie cittadine    Liturgie in parrocchia    Liturgie diocesane    Musica in Cattedrale    Incontri per i genitori
Catechisti    Attività caritative    Rosario    Monastero    S. Spirito
Gruppo Cresima    Cultura    Scoutismo    Audio    Video
Foto    Azione Cattolica Adulti    Conferenza S. Vincenzo    Gruppo missionario    Animatori
Incontri per fidanzati    Gruppo Chitarre    

News

Attività

L’ultimo foglio INSIEME

L'immagine del giorno

L'audio del giorno

Iscrizione alla newsletter

Ultimi articoli

  • Il vero riposo

    Rubrica Lettera ai cercatori di Dio il 4 luglio 2020

    In questo tempo di epidemia ci siamo scontrati con l’impossibilità di fare previsioni: tutti i nostri piani, le iniziative che avevamo pianificato, i ritmi a cui eravamo abituati, le consuetudini che sembravano (...)

    Segue...

  • Forme di inquinamento

    Rubrica Papa Francesco il 4 luglio 2020

    Ci si ammala a causa di inalazioni di elevate quantità di fumo prodotto dai combustibili utilizzati per cucinare o per riscaldarsi. A questo si aggiunge l’inquinamento che colpisce tutti, causato dal trasporto, dai (...)

    Segue...

  • SANTI ERMACORA E FORTUNATO - domenica 12 luglio

    Rubrica Liturgia il 4 luglio 2020

    Domenica 12 luglio, in occasione della celebrazione dei Patroni dell’Arcidiocesi, Ermacora vescovo e Fortunato diacono, alle ore 19.00 in piazza Capitolo ad Aquileia il vescovo di Treviso, mons. Michele Tomasi, terrà (...)

    Segue...

  • La buona notizia

    Rubrica La buona notizia il 4 luglio 2020

    Sono una settantina gli animatori minorenni e una quarantina gli educatori che hanno dato la propria disponibilità per rendere possibile la proposta dell’oratorio estivo "Estate Tutti Insieme 2020". È una bella notizia (...)

    Segue...

  • Agenda della settimana (04/07/20)

    Rubrica News il 4 luglio 2020

    Lunedì 6/7 alle 16.30 si terrà l’Assemblea mensile della Conferenza di S. Vincenzo. Lunedì 6/7 gli animatori di tutti gli oratori della città si ritroveranno in serata a S. Anna. Lunedì 6/7 alle 20.30 al Pastor si (...)

    Segue...

  • SCARICA il foglietto della domenica

    Rubrica Liturgia il 4 luglio 2020

    Segue...

  • Persone libere e complete

    Rubrica La Parola della settimana il 28 giugno 2020

    Gesù nel vangelo proposto oggi pronuncia cinque sentenze che cominciano con il pronome “Chi”. Facendo così Gesù, con le sue parole, traccia i lineamenti del suo discepolo, o meglio ancora, disegna il ritratto della (...)

    Segue...

La Parola della settimana

Persone libere e complete

Gesù nel vangelo proposto oggi pronuncia cinque sentenze che cominciano con il pronome “Chi”. Facendo così Gesù, con le sue parole, traccia i lineamenti del suo discepolo, o meglio ancora, disegna il ritratto della persona veramente libera e realizzata.

Una persona libera e completa è quella che ama e che allo stesso tempo sa mettere in ordine le priorità nella vita. Si può amare anche in modo disordinato o sproporzionato. Mettere al centro del proprio amore Gesù aiuta a riordinare tutta la vita. Ricordarsi che l’amore può essere anche crocefisso e che vale la pena donare la vita, serve a mettere ordine nel proprio amore.

Una persona libera e completa è quella che sa che se stringo troppo la sabbia che ho tra le mani finisco per perderla tutta; se invece mantengo la mano aperta, in atteggiamento di dono, riesco ad avere molto di più le mani piene. Così funziona anche per la vita: più cerco di trattenere la vita, più ho l’impressione che mi sfugga dalle mani; più sono capace di offrire e donare la vita, più mi rendo conto che mi ritrovo la vita moltiplicata.

Una persona libera e completa è quella capace di accoglienza. Sull’accoglienza si misura la nostra capacità di umanità. In particolare Gesù cita quattro categorie verso le quali praticare l’accoglienza: coloro che sono inviati da lui, i profeti, i giusti e i piccoli. In ogni caso Gesù si identifica con coloro che hanno necessità di essere accolti.

Amare, mettere ordine, donare, accogliere sembrano i verbi della persona libera e completa e sono anche le azioni più caratteristiche di Gesù. Tracciano anche un buon programma per la nostra vita.

Come comunità ci daremo da fare nelle prossime settimane soprattutto per accogliere i piccoli, i bambini e i ragazzi che possono riprendere a vedersi. Non è un’operazione facile, ma vale la pena impegnarsi in quest’opera che ci fa entrare in comunione con Gesù.

Ci sono tanti bicchieri d’acqua da offrire alle varie categorie di “piccoli” del nostro tempo: se pratichiamo l’accoglienza, Gesù è davvero presente in mezzo a noi.


Infondi in noi, o Padre, la sapienza e la forza del tuo Spirito, perché camminiamo con Cristo sulla via della croce, pronti a far dono della nostra vita per manifestare al mondo la speranza del tuo regno. Amen.


Dal Vangelo di Matteo 10,37-42

«Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato. Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto.»