Ricerca

Calendario

< Febbraio 2018 >
DOLUMAMEGIVESA
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728   
I santi del mese

Temi


Il tuo browser potrebbe avere problemi nell'utilizzare Java o Flash. Prova a ricaricare la pagina, se no peccato, sarebbe molto più carino se funzionasse... E se no, usa Firefox che funziona sempre

Agenda
Edito    notizie    Formazione adulti    Giovani    Bambini
Liturgie cittadine    Liturgie in parrocchia    Liturgie diocesane    Musica in Cattedrale    Incontri per i genitori
Catechisti    Attività caritative    Rosario    Monastero    S. Spirito
Gruppo Cresima    Cultura    Scoutismo    Audio    Video
Foto    Azione Cattolica Adulti    Conferenza S. Vincenzo    Gruppo missionario    Animatori
Incontri per fidanzati    Gruppo Chitarre    

News

Attività

  • Natale di N. S. Gesù Cristo

    il 17 dicembre 2017

    CONFESSIONI STRAORDINARIE Prepararsi al giorno Natale di Cristo Signore attraverso la Riconciliazione: S. IGNAZIO: 22 – 23 – 24/12 16.00 - 19.00 CATTEDRALE: 21 – 22 – 23/12 10.30-12.00; 17.30-19.00 (...)

    Segue...

  • Che gioia la catechesi!

    il 8 ottobre 2017

    Oggi inizia ufficialmente l’anno di catechesi per i nostri ragazzi delle parrocchie sorelle di S. Ignazio e del Duomo. La comunità cristiana si mette a fianco delle famiglie che desiderano offrire (...)

    Segue...

  • Atti della comunità dei Santi Ilario e Taziano in Gorizia

    il 30 settembre 2017

    Gli Atti della Comunità dei Santi Ilario e Taziano in Gorizia Come abbiamo agito Anche nella nostra comunità abbiamo accolto l’invito di lasciarci coinvolgere dagli Atti degli Apostoli, guidati (...)

    Segue...

L’ultimo foglio INSIEME

La liturgia del giorno

L'immagine del giorno

L'audio del giorno

Iscrizione alla newsletter

Ultimi articoli

  • Un mondo ingiusto può cambiare?

    Rubrica La Parola della settimana il 21 gennaio 2018

    Ci lascia piacevolmente stupiti e pensosi la forza della parola di Dio proclamata dal profeta Giona agli ingiusti abitanti di Ninive. Terribili e crudeli, accusati durante le loro invasione di sventrare le donne (...)

    Segue...

  • Dignità e missione della famiglia

    Rubrica Amoris laetitia il 20 gennaio 2018

    «Circa i progetti di equiparazione al matrimonio delle unioni tra persone omosessuali, non esiste fondamento alcuno per assimilare o stabilire analogie, neppure remote, tra le unioni omosessuali e il disegno di Dio (...)

    Segue...

  • Preghiera per l’unità dei cristiani

    Rubrica Le "Giornate" della Chiesa il 20 gennaio 2018

    Giovedì 25/01 si conclude la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani: “Potente è la tua mano, Signore”. Mercoledì 24/01 alle 20.30, a S. Rocco, “Religione e fede in una società secolarizzata” con il prof. don (...)

    Segue...

  • Agenda della settimana (21/01/18)

    Rubrica News il 20 gennaio 2018

    Lunedì 22/01 alle 20.30 lettura comunitaria del Vangelo di Mc 2,13-28 in Pastor Angelicus. Conferenza ecumenica mercoledì 24/01 alle 20.30 a S. Rocco su “Religione e fede in una società secolarizzata”. Venerdì 26 alle (...)

    Segue...

  • Pillole di...

    Rubrica Pillole di... il 20 gennaio 2018

    «Né persone singole né famiglie né comunità parrocchiali si possono dire veramente cristiane, se rimangono passive, fredde e chiuse di fronte alle sofferenze degli altri». (Papa Giovanni Paolo I, +1978) «Una vita (...)

    Segue...

  • Giovani secondo il Signore

    Rubrica La Parola della settimana il 13 gennaio 2018

    Come essere giovani secondo il Signore? A che cosa serve la giovinezza secondo Colui che ci ha creati e ce l’ha donata come il primo tempo della nostra vita terrena? Lasciamoci illuminare dalla Parola di questa (...)

    Segue...

  • Alcune situazioni complesse

    Rubrica Amoris laetitia il 13 gennaio 2018

    I matrimoni tra cattolici e altri battezzati “presentano numerosi elementi che è bene valorizzare e sviluppare, sia per il loro intrinseco valore, sia per l’apporto che possono dare al movimento ecumenico”. Sfide (...)

    Segue...

La Parola della settimana

Un mondo ingiusto può cambiare?

Ci lascia piacevolmente stupiti e pensosi la forza della parola di Dio proclamata dal profeta Giona agli ingiusti abitanti di Ninive.

Terribili e crudeli, accusati durante le loro invasione di sventrare le donne incinte e sfracellare i bambini sulle rocce, al deciso invito di Dio cambiano, si convertono, cessano di compiere l’ingiustizia. Tanto che anche il Signore Dio "si ravvide riguardo al male che aveva minacciato di fare loro e non lo fece”, dice la Scrittura.

Gesù inizia con forza ed entusiasmo la sua predicazione e porta la decisiva buona notizia: Dio è davvero vicino, il tempo è giunto al suo compimento. Non c’è punizione implacabile per gli ingiusti, ma è diventato possibile cambiare una vita e un mondo ingiusti, iniziare una vita più giusta, come piace a Dio.

E come avverrà questo? Innanzitutto se io dico sì al Signore, se lo lascio avvicinare ed entrare nella mia vita, cioè nei miei pensieri, nei miei desideri, nelle mie azioni.

Il mondo cambia se io cambio, e diventa meno ingiusto se io vivo come mi chiede il mio Signore.

Così hanno fatto le due coppie di fratelli pescatori che Gesù ha chiamato dietro a sé: hanno detto il loro sì, hanno seguito Gesù, hanno iniziato ad ascoltare lui e a vivere come lui. E hanno iniziato a cambiare il mondo.

L’apostolo Paolo invece ci invita a restare liberi: liberi di fronte alle cose, alle ferite della vita, addirittura ai legami con le persone che amiamo. Se mi attacco alle cose e alle persone come se dovessero essere per sempre, allora seminerò lacrime e tristezza attorno a me.

Se invece vivo nella consapevolezza che tutto passa, non potrò essere violento né ingiusto.

Il mondo può cambiare se io cambio, se seguo il mio Signore.


Padre, fa’ che sentiamo l’urgenza di convertirci a te e di aderire con tutta l’anima al Vangelo, perché la nostra vita annunzi anche ai dubbiosi e ai lontani l’unico Salvatore, Gesù Cristo. Amen.


Dal Vangelo di Marco 1,14-20

Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.